Effettuata l’accettazione degli esami, l’utente dovrà pagare l’importo relativo alle prestazioni richieste in contanti o con il Bancomat, che gli verrà comunicato dalla segretaria, dietro consegna della relativa fattura.

Per gli Esami Colturali, che in caso di positività hanno necessità di essere integrati con altri due ulteriori esami, la Identificazione Batterica e l’Antibiogramma, l’importo relativo a questi ultimi verrà pagato dall’utente al momento del ritiro del referto.

Nel caso dei prelievi a domicilio, il pagamento degli esami richiesti avverrà all’atto del ritiro del referto.

Nel caso in cui l’utente non si presenti per il ritiro del referto e/o per il pagamento di quanto dovuto, dopo 3 mesi, verrà invitato dal Laboratorio a provvedere in merito e, in caso negativo, ne verrà data comunicazione alla A.S.L. competente (art.1,com.796, lettera della Finanziaria 2007).

In caso di esami convenzionati e di utenti non esenti, secondo le attuali norme vigenti, l’importo massimo da pagare è di € 46,15 (£.89.358) per impegnativa, mentre nulla è dovuto dagli esenti “totali”. (Vedere normativa esposta all’albo).

Qualora le richieste di esami venissero fatte al di fuori del S.S.N., vale a dire senza impegnativa del medico, l’importo da pagare sarà relativo alle tariffe private praticate dal nostro Laboratorio che sono pressocchè sovrapponibili alle tariffe A.S.L..