CONSIGLI PRATICI PER I PAZIENTI IN TERAPIA CON ANTICOAGULANTI ORALI (DICUMARINICI/DICUMAROLICI)

Per questo tipo di terapia riveste particolare importanza l’apporto della vitamina K, elemento antagonizzante l’azione dei farmaci anticoagulanti (Warfarina-COUMADIN; Acenocumarolo-SINTROM)

La fonte più importante di vitamina K nei mammiferi è costituita dalla flora batterica intestinale, in particolare l’Escherichia coli, la cui sintesi di vitamina K è sufficiente a mantenere la normale coagulazione in assenza di apporto alimentare.

Il fabbisogno giornaliero si aggira intorno a 1 mg/die (anche 3-400 mg/die possono andare bene, purché introitati costantemente)

E’ importante non modificare, una volta stabilizzato il valore del PT nell’intervallo terapeutico, le abitudini alimentari del paziente, pertanto, egli dovrà:

a)            Evitare, possibilmente, di includere nella dieta abituale quegli alimenti con contenuto di vitamina K relativamente alto;

b)            verificare l’eventuale interferenza con altri farmaci, utilizzando anche la tabella B allegata: in questo caso sarà necessario, comunque, farsi guidare dal proprio medico curante.

Per agevolare le scelte dietetiche riportiamo una tabella di alimenti con il relativo contenuto di vitamina K: gli alimenti asteriscati sono quelli possibilmente da evitare. Evitare il fumo.

 

ALIMENTI

VITAMINA K

(mg/100gr)

    ALIMENTI

VITAMINA K

(mg/100gr)

Carne magra  

0.1 – 0.2        

Formaggio*

0.35    

Fegato di bue*

0.2 – 0.9

Burro*

 0.30

Fegato di maiale*

0.4 – 0.8        

Prosciutto cotto o aff.*

0.46   

Uova (n.1)      

0.02

Oli di semi di soia*

1.93

Latte di vacca

0.002

Asparagi*

0.57

Patate

0.08

Fagiolini

0.29

Spinaci*

4.2

Piselli

0.1 – 0.3

Cavolo verde*

3.2

Lattuga*

1,29

Cavolfiore*

1.29

Pomodoro*

0.4

Broccoli*

1.75                             

Tè*

7.1

Carote

0.1

Caffè*

0.38

 

Intervallo terapeutico consigliato in  funzione della patologia di base:

 

 PATOLOGIA di BASE

INTERVALLO TERAPEUTICO in I.N.R.

(salvo diverse indicazioni del medico curante)

a) protesi valvolari meccaniche

3.5/4.5

b) protesi valvolari biologiche          

2.0/3.0

fibrillazione atriale   

idem

trombosi endocavitaria

idem

trombosi venosa profonda

idem

embolia polmonare

idem

c) infarto del miocardio         

2.8/4.0

cardiomiopatia dilatativa

idem

d) arteriopatia periferica

2.0/4.0

 

                                                                                                               La Direzione

Tabella B

 

FARMACI COMPATIBILI CON LA  TAO (Terapia Anticoagulante Orale)

 

ANTIBIOTICI  

ANTIFLOGISTICI-ANALGESICI

Penicilline       

Paracetamolo

Aminoglicosidi

Ibuprofene

Enoxacina

Naprossene

Paramomicina

Corticosteroidi

 

Tramadolo

CARDIOVASCOLARI 

NEUROFARMACI

Atenololo       

Benzodiazepina

Disopiramide 

Triciclici

Flecainimide

SSRI (inibitori del reuptake della serotonina)

Lidocaina

Sodio Valproato

Calcioantagonisti

Etosuccimide

Furosemide

 

ACE-inibitori   

MISCELLANEA          

Pravastatina   

Ranitidina

Digossina

Pantoprazolo

 

Metformina

 

Vaccinazione anti-influenzale

                                                                                             

        FARMACI CHE POTENZIANO LA TAO

 

FARMACI CHE INIBISCONO LA TAO

ANTIBIOTICI  

CARDIOVASCOLARI 

ANTIBIOTICI

Cotrimossazolo

Amiodarone

Rifampicina

Ciprofloxacina

Chinidina

Nafcillina

Eritrocina

Propafenone  

 

Tetraciclina

Sulfinpirazone

CARDIOVASCOLARI

Isoniazide

Fibrati

Colestiramina

Metronidazolo

Sinvastatina

 

Fluconazolo

Ac.Acetilsalicilico

SNC

Miconazolo    

Ticlopidina     

Carbamazepina

 

 

Fenobarbitale

ANTINFIAMMATORI

GASTROINTESTINALI           

Fenitoina

Ac.Acetilsalicilico

Cimetidina

 

Fenilbutazone

Omeprazolo

GASTROINTESTINALI

Piroxicam       

 

Sucralfato

 

MISCELLANEA          

 

 

Tamossifene    

MISCELLANEA

 

Danazolo       

Vitamina K